Coltivare Parabiago, mangiando!

Visita Parabiago

I prodotti De.C.O. di Parabiago

Prodotti "fatti a Parabiago"

Prodotti a filiera corta per "coltivare" Parabiago

deco

Parabiago è il vostro “campo”: c’è da arare, vangare e zappare!

Trattenete il vostro istinto zappatorio: il progetto “Cibo, paesaggio e tradizione verso EXPO 2015” vi propone di “coltivare” Parabiago per far sì che il vostro sostenibile cibo quotidiano provenga anche da lì.

Non importa se non possiedi terreni: il “tuo campo” puoi “coltivarlo” mangiando i prodotti a Denominazione Comunale di Origine, il marchio che attesta che il prodotto è fatto a Parabiago.

(vai alla pagina dedicata)

Patto fornitura

Valorizzazione degli agro ecosistemi e fornitura dei prodotti locali 

Lungo il fiume Olona e il Canale Villoresi

deco

Il 23 marzo 2016 è stato sottoscritto il patto per la cura e la valorizzazione degli agroecosistemi e la fornitura dei prodotti locali da parte del Parco dei Mulini, dei comuni del Parco, dal Parco del Roccolo, da 13 agricoltori locali, dall'Associazione Agricultura di Busto Arsizio e da Legambiente Lombardia.  (vai alla pagina dedicata)


Ta vori


27 Maggio 2016 ore 20.00, ristorante F.lli Comerio, via S. Maria 70, Parabiago. Abbiamo bisogno di te per coltivare Parabiago mangiando! Partecipa alla cena "narrante" a base di prodotti fatti a Parabiago.

Locandina

Approfondimento

Nel 2013 numerosi attori del territorio hanno sottoscritto il Protocollo d’intesa per il progetto “Cibo, paesaggio e tradizione verso expo 2015” che valorizza il patrimonio culturale locale, anche grazie al percorso di coinvolgimento della comunità operato dall’Ecomuseo del Paesaggio di Parabiago e dal Distretto Urbano del Commercio di Parabiago.

Ne è risultato l’assunto che il territorio e il patrimonio culturale vanno «coltivati» per far sì che il sostenibile cibo quotidiano e i manufatti artigianali provengano anche da lì. Non importa se non si possiedono terreni o aziende: il « campo» può esser «coltivato» mangiandolo o acquistando i prodotti artigianali locali.

Il progetto si propone quindi di realizzare filiere agroalimentari, agri-culturali, artigianali, corte e trasparenti, mediante l’attivazione di una rete di soggetti che colleghi la produzione, l’attività di trasformazione ed il consumo finale del prodotto ottenuto, sperimentando una effettiva chiusura della filiera a livello locale (produzione-trasformazione-distribuzione). La filiera si trasforma così in una risorsa per il territorio stesso, anche dando spazio al ruolo dell’agricoltura nella gestione e nella manutenzione del territorio e come strumento di riqualificazione e valorizzazione del paesaggio.


Dopo una fase di produzione sperimentale del “Pane di Parabiago”, distribuito durante le feste locali, il Consiglio comunale di Parabiago,  ha deliberato di istituire la Denominazione Comunale di Origine (De.C.O.) del Comune di Parabiago al fine di censire e valorizzare le attività e i prodotti tradizionali del territorio.

(vai alla pagina dedicata)

Progetto promosso dal Distretto Urbano del Commercio in partenariato con l'Ecomuseo di Parabiago.

DUC Parabiago